Narconon Alfiere è un Centro Specializzato nella riabilitazione di persone con problemi di Droga, Alcool e Psicofarmaci

 

Programma Narconon Definizione di droga Informazioni sulle droghe
Educazione sulle droghe Carenze e dipendenza Droga e problemi
Smettere con la droga Aiuto sulla droga La soluzione
Programmi La struttura Galleria
Glossario Testimonianze Contatti


 

AIUTO

Le droghe sono una forza potente e distruttiva. Lacerano le famiglie e rovinano la vita alle brave persone, giorno dopo giorno.

La sofferenza non colpisce soltanto chi cade nella trappola delle droghe. Anche i genitori, gli amici e le persone care soffrono la loro pena quotidiana vedendo il loro congiunto o il loro amico consumarsi e precipitare nella dipendenza.

La sofferenza maggiore non è causata dai dispiaceri o dai danni che il tossicodipendente procura loro, come potrebbe sembrare a prima vista.

La sofferenza maggiore di chi è vicino ad un tossicodipendente è, quasi sempre, la sensazione di non poter fare nulla per impedirgli di farsi male e distruggersi con le droghe.

Aiuto, in generale, significa dare protezione, assistenza, sostegno a qualcuno in difficoltà o in pericolo. Questo è ciò che una persona cerca di fare per il proprio figlio, marito, sorella, amico o fratello che usa droghe o alcol. Cerca di aiutarlo, cerca di prevenire ulteriori sofferenze, cerca di rallentare la sua distruzione causata dall'uso di droghe o alcol. Cerca di tenerlo in vita.

Generalmente, chi ha accanto una persona cara che usa droghe è ben disposto ad aiutarla a sconfiggere la dipendenza. Quasi sempre però, per mancanza di conoscenza specifica, non sa come fare. Non conosce la tossicodipendenza ed i suoi sforzi per far stare meglio il tossicodipendente o per aiutarlo a liberarsi dalle droghe, molto spesso non hanno successo. Di conseguenza, il desiderio di aiuto e la speranza si affievoliscono. Il problema appare insolubile e anche le migliori intenzioni diventano spesso un fallimento.

L'autore umanitario L. Ron Hubbard, definisce fallimento come l'incapacità di controllare e portare a buon fine ciò che è stato intrapreso, dopo avere iniziato ad occuparsene.

Ad esempio, prendiamo un fratello che decide di aiutare la propria sorella tossicodipendente a smettere di uccidersi giornalmente e di uccidere le persone care intorno a lei.

Parla con la sorella, le chiede di smettere, le promette che farà qualsiasi cosa per aiutarla a ricrearsi una vita.

La sorella è d'accordo. Gli promette che non userà più droghe. Lui le crede e si sente bene per essere riuscito ad aiutarla a superare il problema.

La sera dopo, lei non rincasa all'ora concordata. Addirittura, non si fa viva per tutta la notte.

Quando torna a casa, il mattino dopo, il fratello capisce che lei ha usato droghe solo guardandola in viso, da come si muove e si comporta. Si arrabbia, ed il suo fallimento nell'aiutare lo addolora più dell’infedeltà della sorella alla promessa fatta.

Ogni qualvolta accade un episodio del genere, lui perde ulteriormente la speranza di poterla aiutare a risolvere la tossicodipendenza.Pensa di non essere più in grado di aiutarla ed arriverà al punto di non far più nulla, vivendo tutto questo come un fallimento.

Guardare qualcuno che ami mentre si uccide lentamente con le droghe o con l’alcol e sentirsi incapace d’aiutarlo, è il peggior modo di vivere e il più triste.

Con il programma Narconon, oggi puoi fare qualcosa a riguardo.